Longboard

di Elliot Walker

Di Longboard in giro se ne vedono veramente pochi, ma la sua stazza, che semplifica il lavoro di imparare a girare ai novellini, e la sua versatilità, che offre la possibilità agli skater di girare per le strade più facilmente, ma anche di esibirsi in acrobazie più o meno spettacolari dello Skateboard, lo rendono uno sport veramente affascinante, dandogli un'aura retrò ed anticonformista.

Skateboard e Longboard hanno chiuso i rapporti definitivamente, dando vita a due discipline distinte, dal 1990, ma la storia delle due tavole è molto più vecchia. Infatti, il Longboard nasce sulla West Coast, negli anni '50 (come lo Skateboard, che diventerà popolare soprattutto negli anni '60 e '70), per sostituire la tavola da Surf, in quei periodi invernali, in cui il mare proibiva ai californiani di surfare.

Al contrario di quello che si potrebbe intuire dal nome, il Longboard non è necessariamente una tavola lunga. Molte tavole, infatti, sono molto corte o eccessivamente lunghe, variano di forma e curve, seguendo i lineamenti delle tavole da Surf, da Skate, o reinventando nuovi tipi di sagome.

Per avere un'idea generale su cosa siano i Longboard, visita il sito http://thelongboardstore.com/, dove potrai trovare tutti i tipi di tavole in circolazione.

Your punk writer, Elliot Walker

Se vuoi vedere alcuni tipi di tavole descritti nell'articolo visita la nostra Gallery.