COMICS.

Articolo dal cartcaeo #0 (COMICS) su Freak Angels. Un webcomic che potete leggere gratuitamente all'indirizzo www.freakangels.com.

GIGANTIC

 

Ok. È assodato che i reality show sono ufficialmente entrati a far parte della lista di piaghe sociali che hanno contribuito a rovinare la storia dell’umanità.
Però pensateci … essere per una volta al centro dell’attenzione, acclamati dalla folla perché avete litigato con il vostro coinquilino e “je l’avete fatta vedè chi comanda”... guadagnare un sacco di soldi vendendo la vostra privacy, bene immateriale che non avete fatto niente per guadagnarvi … fama, soldi, donne … a costo zero.
E se vi dicessi che in verità siamo tutti comparse (o protagonisti, in casi “fortunati”) di un gigantesco reality show?
Ora, non vorrei che il panico prendesse il sopravvento, per cui vi invito a leggere quello che sto per scrivervi con calma, senza fretta, e prima di scappare in strada a urlare pensate attentamente al significato della mia rivelazione, e ricordate che c’è SEMPRE qualcuno che vi sta guardando.

Non c’è un modo soffice per dirlo … cercherò almeno di spiegarlo con semplicità…

La terra in realtà è stata creata da un colosso televisivo alieno, intenzionato a trasmettere in tutto l’universo un reality incentrato sull’evoluzione di una razza violenta, egoista, e abbastanza intelligente da sviluppare armi di distruzione di massa. 
Una garanzia per gli ascolti.
Tale programma è stato ovviamente un successo per anni, ma dopo la fine della serie sulla guerra fredda l’audience è scesa parecchio, causa stagioni un po’ noiosette.
Il dirigente di tale colosso ha quindi deciso di chiudere “Canale Terra”, e per farlo ha annunciato la trasmissione di un’emozionante ultima stagione.
Tra i vari rumors sulle novità del programma spicca l’idea di lanciare un paio di giganteschi gladiatori robot nel centro di San Francisco, e vedere un po’ cosa combinano.

Per seguire la diretta sintonizzatevi su “Gigantic”, di Rick Remender ed Eric Nguien!

 

Dicono che i reality in realtà siano tutta una finta.
Io darei un occhio ai cieli di San Francisco.
Per sicurezza.

Peter N. Ward

Primo

 

Sì, lo ammetto, da vero sfigato che si rispetti, anch'io vado ogni anno alla fiera del fumetto, e devo dire che quella di quest'anno ha dato ottimi frutti.

La patriottica copertina di "PRIMO" ha colpito da subito il mio scalciante interesse, con il suo tricolore sgargiante, lo sfondo tipicamente futurista, i minimalisti caratteri fascisti (non che io sia fascista!), e con il suo possente soldato mussoliniano in primo piano. Prima di comprarlo però, sarò passato davanti allo stand di questo fumetto minimo cinque volte, ed involontariamente il mio corpo ha eseguito, senza esitazione, tutti i gesti necessari per portarmi all'acquisto del capolavoro.

Primo Cossi, il cui fumetto originale è del quasi centenario Aldo Achille Certozzi, è un remake contemporaneo fatto dai fumettisti italiani Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso.

Nasce ai tempi del fascismo, contemporaneamente a Superman, e viene inevitabilmente paragonato a Capitan America, con la differenza di essere senza scudo e dalla parte del Duce. Ma nell'edizione del 2011, fatta dalla Edizioni BD, l'esperimento del supersoldato fascista, porta Primo ad essere dimenticato nella sua vasca di contenimento e a risvegliarsi molti anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, e lo stampo originale di estrema destra, con ovvi riferimenti a razzismo e comunismo, viene cancellato con storie di spionaggio, e inserendo qualche ironico ingrediente attuale, per rendere l'opera il meno fascista possibile. Infatti Primo, (scusatemi per lo spoiler, ma devo comprare il vostro interesse) nelle ultime pagine diventerà la guardia del corpo di un ricco politico italiano, con riferimenti a "Il Padrino", e amante delle belle donne.

Anche a me piacciono le belle donne... per questo ve lo consiglio.

Il vostro nerd, Elliot Walker 

 

 

Nuovo articolo (COMICS) su Black Summer. Avete mai pensato che ci sia qualcosa che non va nel mondo? Che le istituzioni e i governi agiscano alla pari delle associazioni a delinquere? Avete mai deciso di fare qualcosa in proposito?Pensate, se qualcuno scoprisse che il presidente degli Stati Uniti non è altro che il più grande criminale della storia, troverebbe anche il coraggio di denunciarlo, o addirittura di combatterlo?